Biografie Audizioni Contatti




Caino e Abele
(1972)

Calato il sipario del Sistina sulla "prima",
i calorosissimi applausi sono durati alcuni minuti, insomma un successone! Un lavoro eccellente,
nuovo per noi.

(Fabrizio Zampa, Il Messaggero)



Storie di Periferia
(1974)

Testo e musica ricchi di grande umanità.
Un caloroso successo.

(Pietro Mondini, Paese Sera)


 


 


Pipino il Breve (1978)

Autentico divertimento teatrale: intelligente, nuovo, sorprendente, fresco, diverso!

(Paolo Emilio Poesio, La Nazione)



La Baronessa di Carini
(1980)

L'alternarsi delle scene recitate, cantate, danzate,
ha per risultato un emozionante, nuovo, teatro musicale. Un successo entusiasmante.

(Erasmo Valente, L'Unità)



La Ballata del Bene e del Male (1982)

Tony Cucchiara ha ripreso le musiche e i testi di Caino e Abele, Giorgio Albertazzi ha scritto delle scene sulla base di documenti di AMNESTY INTERNATIONAL. Un'accoppiata insolita ma formatasi per il comune desiderio di fondere le esperienze dell'uno e dell'altro in un lavoro che prosegua l'impegno civile che da anni li contraddistingue.

(Lamberto Puggelli, regista dello spettacolo,in un'intervista rilasciata al Giornale di Sicilia)



Swing (1985)

Uno splendido accadimento musicale e d'arte. Un panorama ricchissimo che ci conduce per mano in un magico ambiente fatto di rigore, d'inventiva, di delicati riscontri col sogno, la tenerezza, l'oblio.

(Domenico Danzuso, La Sicilia)






Giobbe (1985)


liberamente ispirato all'omonimo dramma
di Karol Wojtyla
Musiche di Tony Cucchiara
rappresentato in prima assoluta alla "Festa del Teatro" di San Miniato
per la regia di Aleksandra Zurczab
e la supervisione di Krzysztof Zanussi






La Fanciulla che campava di vento (1985-86)

Effervescente e fragoroso spaccato di vita siciliana. Ovazioni finali.

(Salvatore Di Fazio, La Gazzetta del Sud)




I Sogni nel Baule (1986)

Il baule, dunque. C'e' posto migliore, piu'capiente e segreto, per collocarvi dentro i nostri sogni? Deve essere nata cosi l'ispirazione in Tony Cucchiara per il suo ottavo musical, con Anna Mazzamauro.

(E. S. La Sicilia)

GUARDA IL VIDEO




Stracci (1986-87)

La "vucciria" di Palermo torna ad essere "Regina per una sera", in occasione della commedia musicale imbastita dallo specialista Tony Cucchiara per lo Stabile di Catania. Uno spettacolo godibile, intelligente, filogicamente ineccepibile.

(Angelo Pizzuto, Sipario)




Don Chisciotto di Girgenti (1990)

Applausi scroscianti e trionfo finale. Il teatro un rito che giustamente ha celebrato se stesso. Prendano nota i mistificatori, gli arroganti e gli incolti.

(Elena D'Armento, Corriere del Giorno, Taranto)




Che disastro, sono una figlia d'arte! (1990)

Con molta disinvoltura e un pizzico di faccia tosta Annalisa Cucchiara si dichiara "figlia d'arte" e anzi ci imbastisce su uno spettacolo, dissertando sulle difficoltà e i vantaggi che comporta tale privilegio.

(Emilia Costantini, Corriere della Sera)






L'Altra Cenerentola
(1997)

E Cenerentola non sposa più il principe azzurro.
Il "musical" di Tony Cucchiara incanta il pubblico.

(Diego Romeo, La Sicilia)


SONO IN VENDITA LE BASI MUSICALI DI:

Caino e Abele


Storie
di Periferia

Baronessa
di Carini

L'Altra Cenerentola




Nota: Le foto presenti su MusicalStore.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail webmaster@musicalstore.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.