Biografie Audizioni Contatti
 bjork, testi canzoni, lyrics, musica, testi di canzoni, canzoni straniere, pop, rock, singers, cantanti, cd


 

Max Gazzè
BIOGRAFIA


Fin dai primi anni ‘80, innamoratosi del basso elettrico, Max Gazzè si è impegnato ad acquisire sempre maggior padronanza dello strumento, cimentandosi con stili diversi quali progressive rock, ska, new wave, jazz e soul. Nato a Roma nel 1967, Max ha trascorso diversi anni a Bruxelles dove ha studiato musica e intrapreso una carriera professionale esibendosi con vari gruppi. Per cinque anni ha fatto parte, come bassista, arrangiatore e coautore, dei 4 Play 4, formazione inglese di Northern Soul che effettuò escursioni pionieristiche nell’acid jazz. Con la band si è trasferito successivamente nel Sud della Francia dove ha lavorato anche come produttore artistico (Pyramid, Tiziana Kutich).

Rientrato a Roma, dal ‘91 Max si è dedicato a sperimentare con le sonorità nel suo piccolo studio di registrazione, componendo musiche per colonne sonore (molto apprezzato il suo contributo ad alcuni cortometraggi di Antonella Ponziani, tra cui “La nota stonata” e “Scherzo di un Do minore”), oltre a suonare intensamente per un anno e mezzo con gli Emporium, gruppo R&B. Dal ‘94 suo interesse principale è stata la realizzazione del primo album, pubblicato nel gennaio 1996, nel quale ha debuttato come cantante con l’accompagnamento di una piccola e affiatata formazione comprendente Monterisi alla batteria. Max Gazzè ha presentato in versione acustica i brani di “Contro un’onda del mare”, in tour con Franco Battiato, alla fine del ‘95.

L’album, segnalato dalla stampa specializzata italiana tra i migliori dell’anno, vantava notevole diversità di climi musicali e originalità nella stesura dei testi: due episodi particolarmente significativi, “Quel che fa paura” e “Sono pazzo di te”, divennero singoli e apprezzati videoclip. Dopo un anno d’intensa attività live e una lunga tournée con Daniele Silvestri, negli ultimi mesi del ‘97 ha iniziato a preparare il suo secondo album. Nel ‘98 Gazzè ha collaborato all’album di tributo a Robert Wyatt “The Different You” con il brano “Oh Caroline”. Il secondo album – “La favola di Adamo ed Eva” (1998) - anticipato dai singolo “Cara Valentina” e “Vento d’estate” (canzone interpretata insieme all’amico e collega Niccolò Fabi), ha ricevuto sia i consensi unanimi della critica che l’approvazione del grande pubblico.

I singoli “La favola di Adamo ed Eva” e “L’amore pensato” si imponevano tra i brani più programmati dalle emittenti radiofoniche negli ultimi mesi del ‘98 e i primi del ‘99. L’entusiasmo suscitato da “La favola di Adamo ed Eva” si rifletteva inoltre sugli ottimi posizionamenti ottenuti da Gazzè nei referendum indetti dalle riviste specializzate (sia tra i lettori che tra gli esperti). Proprio a qual periodo risalte l’invito a partecipare all’edizione 1998 del prestigioso Premio Tenco.


La sua popolarità si è poi ampliata grazie alla sua partecipazione all’edizione 1999 del Festival di Sanremo (sezione "Giovani") dove ha presentato “Una musica può fare”.

Il brano è stato successivamente inserito in una nuova versione dell’album, oltre ad essere immesso nel mercato come singolo. La lunga stagione di concerti culmina durante l'estate, salvo poi lasciare spazio all'artista per preparare il nuovo album. Scelto come "Big" per il 50° Festival di Sanremo, si presenta con un brano come sempre originale - "Il timido ubriaco" - che se non raccoglie un largo consenso della giuria popolare, viene invece estremamente rivalutato dalla giuria tecnica. Pochi giorni dopo il Festival esce il suo terzo album, sempre su etichetta Virgin, che questa volta intitola semplicemente “Max Gazzè”.



www.videomusica.it/articoli/2001/12/14/233160.php




Nota: Le foto presenti su MusicalStore.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail webmaster@musicalstore.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.