Biografie Audizioni Contatti
 bjork, testi canzoni, lyrics, musica, testi di canzoni, canzoni straniere, pop, rock, singers, cantanti, cd

 


BIOGRAFIA

Giovanni Scialpi nasce a Parma il 14 maggio del 1962

Se fosse americano il suo talento così versatile avrebbe fatto di lui una "star planetaria"; comunque il suo continuo trasformismo, la sua insopprimibile voglia di non adagiarsi nel già fatto, nel consolidato, ha fatto si che ad oggi abbia venduto più di 2.000.000 di copie nella sua brillante carriera.

Il 1983 è l'anno dell'esordio con il famoso brano "Rocking Rolling", seguito dal primo album "Estensioni", nei quali si riconosce immediatamente un pubblico giovane che apprezza sia il suo atteggiamento nei confronti della realtà sia la sua musica techno-pop (di matrice anglosassone).

Scialpi è per un pubblico curioso ed intelligente, che ha voglia di non farsi incantare sempre dalla solita musica, è l'eroe dei giovani disillusi ma romantici, pieni di interrogativi ma consapevoli della realtà e alla ricerca di una nuova innocenza.
Il singolo "Cigarettes and Coffee" (1984) apre la strada di un mini album "Animale" (titolo che trae l'ispirazione da una specie di crasi fra anima e male) e che viene cantato in coro in una versione live davanti ad un pubblico di più di trentamila giovani all'Arena di Verona durante la serata conclusiva del Festival Bar.

Nel 1986 partecipa al Festival di Sanremo con "No east no west" e continua a convincere. L'album semplicemente intitolato "Scialpi" presenta un artista più maturo e cosciente delle doti di vocalist e performer.


Il 1987 si apre con il singolo "Bella età", che evidenzia la presenza di due (apparentemente) opposte tendenze, quella melodica e quella elettronica.
'anno dopo è la volta di "Un morso e via", un album in cui spicca il brano "Pregherei" che vincerà il Festival Bar e procurerà all'artista il disco d'oro per le vendite.

Ma Scialpi non si limita a scrivere ed incidere canzoni; infatti nel 1990 è per sei mesi al fianco di Raffaella Carrà in "Ricomincio da Due", dove si dimostra artista poliedrico e completo: presentatore, ballerino, showman.

"Nel 1991 la canzone "A…amare" richiama con successo l'attenzione su di lui che culmina con l'uscita a fine anno di "Neroe", antologia riarrangiata dei suoi successi.

Il ritorno a Sanremo nel 1992 con "E' una nanna" apre una nuova era-Scialpi, nelle vesti di produttore di se stesso.

Nel 1994 l'album "XXX" e l'hit singolo "Baciami" lo confermano ancora una volta e lo portano in classifica, come già qualche anno prima, in vari paesi d'Europa.

Da segnalare anche le fortunate esperienze teatrali con "Il Pianeta proibito" (con Giampiero Ingrassia e Chiara Noschese) e "Pellegrini", entrambe per la regia di Patrick Rossi Gastaldi.

Poi il ritorno alla musica in America dove si è rigenerato e ha prodotto musica rock in una chiave moderna che ricorda per qualche verso il cult movie "Fantasma del palcoscenico", il film che lo ha ispirato fin dagli inizi della sua carriera.

Scialpi non è carattere docile o arrendevole: pur di evolvere la sua musica, pur di migliorare la sua comunicazione, modificare continuamente la sua immagine ed affinare le sue doti, continua a mettersi in gioco.

Il ritorno in Italia gli ha fatto riscoprire, con una tournée di due anni, di essere amatissimo e di voler comunicare con il suo pubblico attraverso i suoi grandi successi, riletti in chiave moderna, ed alcuni brani inediti.
Nel 2000, nasce così l'idea di fare "Si io Si", un disco multimediale che gli permette di comunicare con le immagini oltre che con i suoni. Il nuovo album contiene 10 grandi successi riletti in chiave moderna,
3 inediti, un calendario multimediale ed una guida attraverso Internet che conduce alla scoperta di un mondo musicale fino ad oggi inesplorato.
Prima ancora che "Si io Si" uscisse nei negozi, il suo sito ufficiale sito registra un numero di contatti quasi da record con circa 22.000 e-mail in 9 giorni. Venderà più di 35.000 copie.

Nel 2002 una tournée fortunatissima conterà più di 50 concerti in tutta l'Italia.

Nel 2003 Scialpi ritorna con un grande progetto musicale. Esce, infatti, a giugno "Pregherò imparerò salverò", singolo che anticipa l'uscita del suo nuovo Album dal titolo "Spingi Invoca Ali" (anagramma di Giovanni Scialpi).

Il 2003 segna anche un traguardo tanto rilevante quanto meritato: é infatti l'anno del ventennale della sua carriera, evento che Scialpi festeggia all'Horus Club di Roma insieme ai suoi numerosi e affezionatissimi fans.

Dopo aver festeggiato i 20 anni di carriera Scialpi torna nel 2006 con un disco profondo, delicato ed introspettivo."Autoscatto" è infatti il nuovo album che segna ancora una volta una nuova tappa del percorso artistico di Scialpi. L'album , oltre a contenere i successi riarrangiati con nuove alchimie, comprende tre inediti : "Cant' get out of my head" , cover del celebre brano di Kylie Minogue , "Non ti amo più- Je t'aime moi non plus" di Serge Gainsbourg, entrambi rivisitati e riadattati in stile moderno ed innovativo e "Goodbye", dolcissima ballata inglese il cui testo invita a lasciarsi dietro le cose tristi del passato.

Il singolo "Goodbye", presentato per la prima volta al Galà di Miss Italia, che anticipa l'uscita di "Autoscatto" , è quindi l'ennesima sorpresa per il pubblico, poichè sancisce la prima volta che Scialpi incide una canzone interamente in inglese ,dimostrando come sempre il suo eclettismo in un percorso di costante evoluzione artistica, con uno sguardo sempre più maturo e sensibile.

Il 2008 comincia con il ritorno di Scialpi su un palco teatrale come protagonista nel musical "Rodolfo Valentino" di Harold Troy con la direzione artistica di Enzo Sanny presso il teatro 10 di Roma


www.scialpi.tv

 



Nota: Le foto presenti su MusicalStore.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail webmaster@musicalstore.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.